Un incubo ricorrente: gli over30!

Riflessioni sulla rosa della Juventus e la sua funzionalità

Scritto da Marco Rogério  | 

 

C’è un pensiero che mi frulla in testa…

Premetto che non voglio allarmare nessun tifoso. Semplicemente, mi piacciono i numeri e trovo divertente confrontarli.
Di quali numeri parlo? Quale pensiero mi tormenta?

Chi mi segue su Twitter probabilmente lo sa già: gli over30! (Si salvi chi può!)
Uno dei miei incubi ricorrenti. Siamo vecchi? Corriamo abbastanza? Riusciamo a farlo il pressing alto? E l’intensità?
Come si dice in questi casi, ci scherzo ma non troppo.

Il fattore anagrafico è uno dei tanti fattori che possono influenzare la prestazione sportiva. Non è forse il più importante, ma va comunque preso in considerazione.
Dando un’occhiata alla rosa della Juve in ordine decrescente, dal più anziano al più giovane, abbiamo questa situazione:

 

Togliendo Pinsoglio, di cui ci importa zero, abbiamo otto over30 più cinque ventinovenni. Escluso Sandro, che ha compiuto gli anni a gennaio, gli altri entreranno nel club dei 30 nel 2020.
Parliamo quindi di 12 giocatori, metà rosa.

Ma quanti di questi giocano titolari?
Ecco, un dato semmai più interessante è quello relativo agli 11 giocatori più utilizzati da Sarri in questa stagione. Vi riporto la tabella. L’ultima colonna indica i minuti giocati.

 

In questo ipotetico 11, abbiamo cinque over30 (metà squadra), più tre 29enni. I più giovani sono de Ligt, Dybala e Bentancur. Il primo con Chiellini a disposizione forse avrebbe giocato un po’ di meno, Dybala si alterna regolarmente con Higuain e per il momento è indietro di 225’. Riguardo Bentancur ricordiamo che era il primo cambio intorno all’ora di gioco quando c’era Khedira.
In crescita Rabiot al 12° posto. Lui per Matuidi può rappresentare il prossimo switch “anagrafico”.

Come dicevo, mi piacciono i numeri. Sogno Champions e curiosità: ma il Liverpool? Chi sono i giocatori più schierati da Jurgen Klopp?
Sono andato a controllare e…

 

Come potete notare voi stessi, tra i primi 11 ci sono solo due 29enni e non compare alcun over30. Il primo è Milner al 13° posto. Solo a titolo informativo: il Liverpool in rosa ha solo 4 giocatori oltre i trent’anni, e uno di questi è un portiere. Nessuno è titolare.
Ora forse potete iniziare a capire dove nascono i miei “tormenti”. No allarmismi, ripeto. Vi ricordo che abbiamo un certo Cristiano.

Sempre in ottica Champions, il Real Madrid nella stagione 2017/18, ultima sua vittoria, tra gli 11 giocatori più utilizzati aveva tre soli over30, di cui uno Ronaldo 32enne (33 a fine stagione). I dati anagrafici sono relativi a quella stagione.
Vi domando allora, memori di quanto accaduto contro l’Ajax un annetto fa, in che percentuale influisce il fattore anagrafico in Europa?
Quanti dei nostri over30 sono ancora importanti e quanti invece potrebbero aver già dato tutto? Ma soprattutto, chi può essere ancora funzionale al gioco di Sarri?

PS Penso non ci sia bisogno di dirlo, ma nel dubbio lo scrivo lo stesso. Lo scopo di questo articolo non è trarre conclusioni. Ho preso in considerazione solo le ultime due vincitrici della Champions e, come già spiegato, il fattore anagrafico è solo uno dei tanti fattori. Rimane una comparazione. Un motivo di discussione. Può essere interessante inoltre confrontare i valori medi di ogni vincitrice dal 2000 oggi. Età media dei giocatori più utilizzati e scoprire cosa viene fuori.

Dati Transfermarkt


💬 Commenti