La sosta uccide solo d'autunno

Cosa ci lascia Juve-Bologna

Scritto da Fabio Villani  | 

 

- Parto con un piccolo preambolo: la sosta dedicata alle nazionali durante il corso dei campionati è la morte del calcio? Secondo me ci va molto vicino: toglie il ritmo ai club (che pagano sempre più profumatamente i loro atleti), sono molto spesso snobbate sotto il livello dell'impegno dai grandi calciatori (e ormai sempre più anche dalle grandi nazionali, visto che molte tra amichevoli, Nations League e partite di qualificazione stesse sono scontate o di poco conto). Sarò ripetitivo ma rilancio un'idea: guai ad interrompere i campionati (qualunque campionato), giocare anche tante partite nel corso dell'infrasettimanale per far finire le varie leghe presto...e si scelga un periodo (probabilmente quello estivo) per dare più spazio alle nazionali. Più tempo per i C.T. di fare la propria squadra, creare un gruppo e dare anche qualche sprazzo di gioco. Più tempo per appassionarsi ad una nazionale per i tifosi. Meno stress per i calciatori stessi costretti anche a viaggi intercontinentali nel giro di pochi giorni per tornare a casa base. 

- La Juventus di oggi non a caso non è partita con l'elemento fondamentale del calcio di Sarri: il ritmo. Quello delle giocate, del pressing, quello che hai nelle gambe per aggredire la partita (e non gestirla, come Sarri ha spiegato anche piuttosto stizzito in conferenza stampa). Quando la Juventus invece, nel secondo tempo, ha deciso di fare suo l'incontro ha come al solito prodotto tante occasioni da gol, il suo calcio fatto di inserimenti e geometrie sulla zona centrale del campo e ha vinto con una rete di Pjanic.

- Quello che non mi è piaciuto non è aver sofferto nel finale: il Bologna ha giocato una signora partita,  ha delle buone individualità e mettendomi nei loro panni con 10 minuti da giocare e un 2-1 nel punteggio che appare in tabellone, mi sembra normale un piccolo assedio finale. Quello che non va bene, appunto, è quel punteggio lì. Se hai una mole di gioco importante e tante palle gol, alcune davvero clamorose, non puoi stare avanti solo 2-1. Poco cinismo? Poca cattiveria? Mancano ancora i tempi giusti? Era una Juventus semplicemente arrugginita?

- Non mi è dispiaciuto Rabiot, che deve aumentare minuti, fiducia ed interpreare quel ruolo con più coraggio. Abbastanza bene la coppia offensiva, qualche indecisione sul finale di Bonucci-De Ligt (nulla di così grave, anche perchè quel rigore contestato non c'era) ma la palma di migliore in campo per me va ad Alex Sandro.

- Scatta l'obbligo la domanda: ma in questo momento Miralem Pjanic è uno dei migliori 3 centrocampisti al mondo?

- Con la prima partita dopo la sosta archiviata ci aspettano la Lokomotiv (sia a Torino martedì che a Mosca), una trasferta a Lecce, il Genoa, il derby della Mole e il Milan di Pioli (che non abbiamo ancora visto). Un calendario che sembrerebbe piuttosto abbordabile prima della nuova pausa di Novembre. Sarebbe importante non fare passi falsi, soprattutto in Champions...competizione in cui mi aspetto massima concentrazione e delle partite giocate con molta più intensità rispetto a quella di stasera.


💬 Commenti