Juventus-Napoli 2-0: Top&Flop

Primo trofeo stagionale

Scritto da Andrea Palmisciano  | 

Top

Cuadrado

Partito per Reggio Emilia in extremis, dimostra quanto sia importante per questa squadra con una prestazione totale. Era mancato tantissimo - specie contro l'Inter - avere una fonte di gioco in più, qualcuno che - come Juan ieri - toccasse tanti palloni, aiutando la squadra ad uscire da dietro. In difesa non perde un duello contro uno dei migliori attaccanti esterni del campionato, ed è attento nelle letture e nelle diagonali difensive. A fine partita, ha ancora la forza di correre verso la porta avversaria, e la lucidità di servire Morata per il gol del 2 - 0, assist che mette la ciliegina sulla sua prestazione.

Arthur

Finalmente una prestazione convincente - tranne che per i telecronisti Rai - del brasiliano, inserito in uno schieramento che prevede due mediani più un incursore. A inizio anno, pensavo che questa potesse essere la strada per far salire di livello il gioco della squadra, ma fino ad ora poche volte lo avevamo visto con questi compagni di reparto. Cerca costantemente il passaggio tra le linee con imbucate precise e che, con maggior precisione da parte degli attaccanti, potevano essere letali. In generale, mette ordine in molte situazioni - 98.4% di passaggi riusciti - poiché la squadra non può andare sempre ad attaccare in modo diretto, a volte serve respirare palleggiando.

Bentancur

Si riscatta dalla pessima prestazione offerta contro l'Inter facendo quello che gli riesce meglio, 6 intercetti, 4 contrasti a terra vinti su 4, dimostrando, ancora una volta, che il problema su di lui sono le aspettative e il compito che spesso gli viene chiesto. Con Arthur di fianco a mettere ordine, e McKennie ad offrire costantemente una soluzione davanti, anche lui può esprimere al meglio le sue qualità, come il contrasto, l'intercetto, e la riaggressione una volta persa palla. Spero che questo centrocampo possa essere riproposto con continuità.

Szczesny

Una certezza, non trovo altre parole per la sua prestazione e - anche se sarò impopolare - per la sua stagione. Non capisco le critiche al portiere polacco, che ha come difetto quello di non essere particolarmente brillante coi piedi, ma, per il resto, ha risposto presente ogni volta che ha potuto, penso solo alla sicurezza data nella presentazione contro il Milan e ieri, dove effettua due parate fondamentali, una sullo 0-0 su Lozano, e l'altra sul finale, salvando la squadra dal possibile 1-1. A mio parere il migliore dei nostri insieme a Cuadrado.

McKennie

Non la sua miglior prestazione alla Juventus, visto e considerato quanto ci abbia abituato bene, ma con lui il centrocampo assume tutta un'altra dimensione. Detta costantemente il passaggio in profondità, porta sempre via un uomo quando si inserisce in area di rigore, ed è un moto costante anche sulla fascia destra, dove aiuta Cuadrado in fase difensiva, ma risulta fondamentale anche con i suoi strappi per risalire il campo, dimostrando anche una buona conduzione palla al piede.

Flop

Chiesa

Come contro l'Inter, crea molta confusione e non riesce a trovare lo spunto. Forse a sinistra è veramente più limitato, ma in realtà, prima della gara contro il Milan, aveva fatto bene anche lì, per cui aspetterei a dare giudizi definitivi. Per me, semplicemente, ci vuole equilibrio nel valutare un giocatore, e lo si dovrebbe fare nel complesso, al termine della stagione.

Kulusevski

La sua prestazione è estremamente dicotomica. Se è vero che risulta sempre ben posizionato per ricevere i laser pass di Arthur, attacca bene l'area quando Ronaldo si defila, e offre la soluzione in fascia quando Cuadrado cerca la giocata a 2, l'esecuzione successiva la sbaglia per tutta la partita, imbucando quando ci si aspettava il tiro, o sbagliando il controllo dopo la ricezione. Lo svedese, a mio modo di vedere, ha già dato parecchio alla squadra in questa stagione, ma è palese come sia ancora molto acerbo.


💬 Commenti