Sono stato invitato alla cena di Zorro

E l'unica cosa che mi è rimasta è una T-Shirt

Scritto da Virman Vundabar  | 

Purtroppo o per fortuna non ascolto nessuna stazione radio, quindi non ho in mano nessun esempio musicale concreto da paragonare a quello che è stato il tormentone estivo più fastidioso di questa sessione di Calciomercato che sta finalmente volgendo al termine: i maledetti e fottutissimi Insider.


Apro una breve parentesi per tutti quelli che non bazzicano quotidianamente Twitter, Instagram ecc., con il termine Insider si intende una persona che utilizza i vari social network per diffondere presunte esclusive di Calciomercato, ma soprattutto per raccontare fantascientifici retroscena di trattative che nemmeno esistono.
Ritengo scontato che chiunque leggerà questo post abbia tutti gli strumenti necessari per capire che ovviamente sto parlando di clamorosi ciarlatani che per qualche strano motivo trovano piacevole passare le giornate sfamando i loro numerosi seguaci con balle allucinanti.

La più clamorosa di queste favolette è quella che racconta di come da mesi ci sia in corso una trattativa tra la Juventus e Guardiola per portare l'allenatore catalano sulla panchina della nostra squadra del cuore. La cosa più esilarante ovviamente è che questa narrativa continua nonostante un paio di mesi fa la Juve abbia scelto Maurizio Sarri, anzi, le ultime notizie sullo stato di salute del nostro vero allenatore non hanno fatto altro che alimentare ulteriori dietrologie e nuove teorie del complotto.

Non mi interessa entrare nello specifico delle attività di tutti questi cialtroni elencando una per una tutte le bufale diffuse nell'ultimo periodo, quello che voglio analizzare è l'incredibile seguito che hanno. Tra le persone che scelgono di dare credibilità agli Insider c'è veramente di tutto, un campione di esseri umani così vario che potrebbe essere utilizzato anche per compiere veri sondaggi o studi antropologici. Ci sono quelli che letteralmente pendono dalle labbra di quei ca**ari, venerandoli come veri e propri Santoni, ma soprattutto c'è un altro sottogruppo di utenti che davvero mi incuriosisce: i sognatori.
Se provate a guardare tra i commenti ai vari post degli Insider troverete sicuramente qualche capitano coraggioso, disperato nel vedere tante persone abboccare ad evidenti baggianate e che come risposta molto probabilmente si sentirà dire “Sappiamo che sono tutte ca**ate. Lasciaci sognare”.

Effettivamente io non ho mai preso in considerazione le bufale su internet come mezzo per riuscire ad alterare il mio stato di coscienza, prometto che ci proverò. Nel frattempo però voglio capire come nel calcio il concetto di “sognare” sia passato da immaginare una rovesciata di Cristiano Ronaldo in finale di Champions, a bersi quotidianamente delle balle inventate da personaggi che nemmeno hanno il coraggio di uscire dall'anonimato.

Mentre i sognatori cercheranno di rispondermi, gli ricorderò anche che se alcuni di questi Insider hanno del particolare “talento” potrebbero anche riuscire, magari minimamente, a monetizzare dai loro canali internet, legittimando quindi una vera e propria truffa. Soldi in cambio di cazzate, delle moderne Wanna Marchi. 
Non ho la pretesa di essere l'illuminato che finalmente aprirà gli occhi delle masse, ma è pur vero che siamo nel 2019 e poco ci vuole a capire quali siano i legittimi canali d'informazione sportiva da scegliere per rimanere aggiornati.

Rimandiamo nell'anonimato questi truffatori mitomani.

Cerchiamo di non dare più visibiltà a questi moderni impresari di freak show, perchè potremmo pagare per vedere la donna barbuta e ritrovarci a fissare una ragazzina con una parrucca sul mento.


💬 Commenti