Juventus-Milan, la conferenza stampa di Allegri

Scritto da Giulia PjacaPulita  | 

Il tecnico livornese ha parlato quest'oggi ai microfoni dei giornalisti in preparazione alla sfida di campionato con il Milan, che si terrà sabato 6 aprile alle ore 18.

Non poteva mancare ad introdurre la conferenza una domanda riguardo alle condizione del numero 7 bianconero: "meglio. Il significato è che sta meglio e a 5 giorni dalla partita ci sono buoni segnali, poi vedremo l'evolversi. Lui sta facendo tutto per esserci e speriamo sia a disposizione." Tuttavia, dopo ha ribadito il fatto che non sarà assolutamente convocato per la partita contro i milanesi.

Successivamente, Allegri ha risposto così al caso Kean:"Bisogna distinguere bene le due cose. Uno è il razzismo, che va sempre perseguito, combattuto e non è mai giustificabile. Mai. La seconda è il comportamento dei giocatori in campo. Io dopo la partita quando ho detto del comportamento di Kean non era per giustificare il razzismo, ma perché in casa con l'Udinese sul 4-0 su una palla alta fece un colpo di tacco irrisorio che mi fece arrabbiare perché è mancanza di rispetto. Le due cose sono distinte e l'ho già spiegato, poi ripeto il razzismo non è giustificabile, va combattuto e gli imbecilli devono stare fuori dallo stadio. Per quanto riguarda Leo Bonucci, dopo la partita si è espresso male in trance agonistica e si è subito scusato e ha chiarito ieri. Sono due cose ben distinte. Il comportamento in campo di ogni singolo giocatore, che sia di Kean, di Rugani, di tutti, in campo serve sempre un comportamento corretto e rispettoso verso tutti. Discorso diverso è il razzismo che, ripeto, non è mai giustificabile e va combattuto."

Parlando invece delle condizioni degli infortunati:"Dybala, Mandzukic e Spinazzola sono a disposizione per domani. Khedira va valutata la condizione fisica, normale sia indietro ma pensavo peggio. Ronaldo ve l'ho detto, Douglas Costa dovrebbe essere a disposizione per l'Ajax, Barzagli farà un controllo in questi giorni e dovrebbe essere a disposizione in 8-10 giorni, Cuadrado a disposizione sabato a Ferrara, Caceres tre settimane out, Perin da valutare giorno dopo giorno. Domani non c'è."

E in riferimento a possibili cambi nell'undici titolare:"Chiellini probabilmente starà fuori, gli altri devo valutare. Da domani a mercoledì ci sono 4 giorni di recupero. Siamo in una buona condizione, ma nell'arco dei 90 minuti serviranno tutti, soprattutto le tre sostituzioni. Kean è uno che corre verso la porta, punto. Può giocare accanto a Mandzukic, con dietro Dybala, con dietro Bernardeschi, sta crescendo, è giovane, a Cagliari ha fatto gol anche se nel primo tempo non aveva fatto una bella partita, ma sono contento di quello che sta facendo. Ma l'importante è che lui, e lo ripeto fino alla noi, acquisisca un livello mentale molto alto e un equilibrio che gli permetta di stare 10-15 anni alla Juventus. Non bastano due partite."


💬 Commenti