Inter-Juventus 2-0: Top&Flop

Sconfitta netta e disarmante

Scritto da Andrea Palmisciano  | 

Top

In una partita del genere, dove l'avversario ti ha surclassato dall'inizio alla fine, trovare una sufficienza risulta un compito arduo e forse impossibile. Diciamo che Chiellini, dopo un primo tempo in cui ha faticato a stargli dietro, ha retto bene il duello fisico con Lukaku; tuttavia, la sua presenza dietro, ha nettamente condizionato l'uscita da dietro, rendendola più problematica del solito. Bonucci ha dato quel quid in più in costruzione (9 passaggi lunghi completati su 10, il doppio di tutti i centrocampisti insieme). Entrambi per me non arrivano alla sufficienza, e questo fa capire quale sia stato il livello.

Flop

Anche qui, è difficile individuare un peggiore in campo, nessuno è riuscito ad uscire dalla mediocrità generale. Insisto, dunque, su chi è ormai recidivo.

Bentancur

Alterna da un po' prestazioni buone ad altre pessime, ma non è un caso che le peggiori siano arrivate contro avversari più tosti. Posto che il giocatore mi fa spesso cambiare idea su quale sia la posizione dove si trova meglio, a mio modo di vedere non può giocare con continuità davanti la difesa. La sua caratteristica principale è la riaggressione, il recupero, il pressing orientato sul portatore di palla, e infatti, la sua miglior stagione, l'ha fatta lo scorso anno da mezz'ala destra, fino a quando è stato Pjanic a giocare da metodista. Il dubbio di chi lo vede giocare mezz'ala è sempre il solito, poca propensione al gol, rifinitura non eccelsa, e mi trovo d'accordo, se non fosse che, davanti la difesa, una volta pressato, diventa deleterio per la squadra, palesando quella difficoltà nello smarcamento tra i due centrali e nella giocata pulita di prima che dovrebbe essere la prima caratteristica di un metodista. Rodrigo, invece, è sempre posizionato male, non predisposto a quel tipo di situazione. Ieri, il confronto con Brozovic, è stato imbarazzante. È un giocatore con ben altre caratteristiche, e per me, continuare ad insistere su di lui nella prima costruzione della manovra, non porterà a nulla

 

Rabiot

Non spenderò tante parole sul francese, poiché, che non si sia dimostrato all'altezza è ormai lapalissiano. Nullo in entrambe le fasi di gioco, poco convinto quando va a contrasto, risulta spesso indolente per l'atteggiamento, ma ormai ho capito che è proprio il suo modo di stare in campo. Si tratta di un giocatore che ti dà poco anche quando è in forma smagliante, figuriamoci nel resto della stagione. Ad aumentare le sue enormi difficoltà nella gestione della palla ci ha pensato l'allenatore, relegandolo inspiegabilmente sul centrodestra nonostante sia mancino e totalmente monopiede.

Ramsey

Non stupisce neanche lui, prestazione ormai fotocopia del giocatore, che appena si alza l'intensità sparisce dalla gara. Collocarlo sulla sinistra, dove doveva pensare ad aiutare Frabotta nel raddoppio su Hakimi, è l'ennesima mossa scellerata di una partita in cui non ha davvero funzionato niente, né all'inizio né a gara in corso.

Ronaldo & Morata

Poco assistiti, mai riforniti adeguatamente, ma anche loro non danno praticamente nulla alla squadra in difficoltà, perdendo duelli individuali e sbagliando tutto il possibile, dalle scelte agli appoggi più banali.


💬 Commenti