Juve vs Verona 2-1: Partita bruttina per tre ragioni

Analisi, pagelle e numeri dell'anticipo di ieri

Scritto da Marco Rogério  | 

Proviamo a spiegare in breve cosa non ha funzionato ieri contro il Verona.
Scorie da Champions League, un po’ mentali, un po’ fisiche. Quelle ci sono sempre. Lo sappiamo.
I meriti del Verona: la squadra di Juric soprattutto a centrocampo è riuscita a metterci in grossa difficoltà, grazie a un pressing costante e a un’intensità superiore.

Il centrocampo, appunto. La scelta di Bentancur al posto di Pjanic, a mio avviso, è stato il fattore più determinante. Ieri Rodrigo molto male. Una delle sue peggiori partite nella Juve. In alcuni momenti è sembrato un ragazzino della primavera all’esordio in prima squadra. Quel poco che si era visto in estate lasciava ben sperare, sembrava lui l’uomo giusto per far rifiatare Pjanic. Forse, però, quando i ritmi si alzano va in difficoltà, non è il più adatto nel fare girare palla. Jorginho e Pjanic sono a un livello più alto.

Le difficoltà di Bentancur hanno innescato tutta una serie di conseguenze, con meccanismi che non funzionavano più. Ad esempio, Dybala è stato costretto ad abbassarsi di più di quanto non dovesse fare. Dybala l’ho visto bene, giocatore di una eleganza e di una tecnica di gran lunga superiore alla maggior parte dei suoi compagni. Ci sta che da falso 9 si abbassi tanto e spesso, ma ieri sembrava più un regista che un attaccante. Non va bene. In ogni caso, se lui “scende” a centrocampo, qualcuno deve entrare in area. Lo ha fatto bene Ramsey e ha segnato. Lo fa da una vita Matuidi, a prescindere da chi gioca; lo ha fatto un po’ meno Ronaldo.
Tra tutti, lui è il primo che deve sfruttare gli spazi lasciati da Dybala. Questa convinzione che i compagni debbano adeguarsi a Ronaldo, ma lui non deve adattarsi mai per me è sbagliata. Deve metterci anche lui qualcosa perché (senza girarci troppo intorno) Benzema non c’è più. Meglio a inizio secondo tempo quando Cristiano, Dybala e Ramsey hanno giocato più vicino.

Può essere che siamo prigionieri di Cristiano Ronaldo (e quindi indirettamente di Matuidi)?
Forse. Felicissimi di essere suoi prigionieri. Però, qualcosa si può sempre migliorare. Il 442 asimmetrico, come lo ha definito ieri Sarri dopo la partita, a me non fa impazzire. Ma a me piace la simmetria e io non faccio testo.
Io continuo a dire che dietro Cristiano sarebbe meglio un rifinitore e non un mediano. Discorso lungo, dovremmo rivedere in quel caso la posizione di Pjanic, la titolarità di Khedira, ecc. Troppo complicato e per ora va bene così, ma vorrei vedere comunque Cristiano ricevere più palloni. Più assist. Ieri a momenti era Cristiano che serviva Matuidi. Ecco…
Dybala o Higuain, Ramsey, Costa o Cuadrado, chiunque mi va bene. Toccherà a loro. Occhio a Bernardeschi sulla sinistra. Prima o poi…

Dicevamo di Bentancur e delle conseguenze che ha avuto la sua prestazione negativa. Sostituito al 50’ nonostante fosse uno dei più “freschi”. Bocciatura secca. Ahi!
Chi in prospettiva può prendere il posto di Pjanic? Almeno come prima riserva o cresce Bentancur o Sarri ripropone Rabiot. Anche lui quest’estate davanti alla difesa non mi era dispiaciuto.
Parentesi Rabiot: secondo voi può fare il lavoro che sta facendo Matuidi? A me non sembra proprio nelle sue corde. Può chiaramente interpretare il ruolo di mezzala in modo diverso, più da rifinitore, come chiedevo prima. Ma non credo proprio che Sarri rinuncerà mai a questo Matuidi. C’è da pensarci.
Forse Rabiot davanti alla difesa potrebbe diventare più utile e funzionale?

I migliori della partita. Per me oltre a Dybala (due gialli procurati) hanno fatto molto bene Cuadrado (straripante in contropiede, meno nei passaggi), Ramsey (nella fase di possesso unico a giocare di prima, meno bene in fase di non possesso), e ancora Matuidi e Bonucci.
Il peggiore dopo Bentancur, diciamo pure Demiral. Impacciato, timido, caotico. Se questo è Demiral dobbiamo sperare che il Milan torni a bussare. Anzi, speriamo sia solo l’emozione dell’esordio.

Diamo i numeri: secondo WhoScored, 21 tiri totali a 10 per la Juve; 84% di passaggi completati; 59% di possesso palla e 78% di duelli aerei vinti. Un’enormità. Sandro e Danilo si confermano anche in questa partita come i giocatori che toccano più palloni (93 e 87, segue Dybala).
Il migliore della partita è stato Veloso. Peggiori (per parte) Demiral e Kumbulla.

In generale, siamo andati un po’ meglio sulle palle inattive, anche se qualche brivido c’è sempre (bentornato Buffon), meno bene invece nell’atteggiamento e nel gioco. Passa tutto dal centrocampo, c’è da migliorare tanto.

Recap: Buffon 6,5; Danilo 6; Demiral 4,5; Bonucci 7; Sandro 6,5;
Ramsey 6,5; Bentancur 4; Matuidi 6,5; Cuadrado 6,5; Dybala 6,5; Ronaldo 6.
Sost: Pjanic 5,5; Khedira 5,5; Higuain s.v.


💬 Commenti