Milan-Juventus: le pagelle

image

Le pagelle di Simone Lazzari

Szczesny 7: compie l'intervento più decisivo della serata ipnotizzando Higuain e deviando il rigore dell'ex bianconero sul palo.

VANNA MARCHI

Joao Cancelo 6,5: quando é in possesso del pallone dà sempre l'impressione di poter creare qualcosa di buono. È determinante il suo apporto nel raddoppio di Ronaldo.

TRENO

Benatia 6: nel primo tempo causa il rigore, poi fallito dal Pipita, compiendo una grossa ingenuità. Nella ripresa gioca un'ottima partita.

AMICO STRETTO DI STEFANO DA PAVIA

Chiellini 7: mostra gli attributi prima in campo, in senso figurato, e poi negli spogliatoi.

NON È ROCCO MA È UNA ROCCIA

Alex Sandro 7: assist, corsa, dribbling, qualità e tanta sostanza. Gioca dall'inizio dell'anno con una costanza di rendimento lodevole.

IL PRIMO DELLA CLASSE

Bentancur 7: è la dimostrazione vivente che l'età è solo un numero. Sempre più leader del nostro centrocampo.

IL PROFESSORE

Pjanic 5,5: tecnicamente sbaglia poco e niente. Manca sempre quel pizzico di convinzione che fa tutta la differenza del mondo a questi livelli.

MOLLO (MA CHE MOLLO?)

Matuidi 6: ordinato e puntuale.

BLACK SWISS MAN

Ronaldo 6,5: non gioca una delle sue migliori partite però timbra il cartellino nel momento opportuno.

IMPIEGATO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Dybala 6: il mood della partita non gli consente di poter giocare ai suoi livelli ma lui si adatta ed aiuta la squadra.

OPERAIO

Mandzukic 6,5: mangia in testa a Ricardo Rodriguez e sigla lo 0-1. Nel resto della partita si fa vedere poco.

TORRE ANNUN-CROATA

Douglas Costa s.v.: tocca pochi palloni.

ESCLUSO

Khedira 6: entra, si fa passare al volo le chiavi del centrocampo da Bentancur e chiude a tripla mandata la porta della metacampo bianconera.

IL GUARDIANO

Allegri 6,5: vittoria allegriana vecchio stile.

VECCHIE MANIERE


💬 Commenti