Juventus-Verona: Top&Flop

Secondo pari consecutivo in campionato

Scritto da Andrea Palmisciano  | 

 

Top

Danilo

Si conferma giocatore diligente e ordinato sulla fascia sinistra, deciso nei duelli e bravo nel palleggio, nonostante il giocare a sinistra lo costringa spesso ad usare il piede debole. Ottimo anche quando, uscito Bonucci, va a posizionarsi nel ruolo di difensore centrale.

Morata

Premio lui perché nel primo tempo è stato generoso, ben posizionato, ed efficace. Migliorato molto nel gioco spalle alla porta, bravo a vincere i duelli aerei. Aveva pure realizzato un gol di pregevole fattura, peccato per il fuorigioco millimetrico. Cala molto nella ripresa, ma resta tra gli uomini più in forma della squadra.

Kuilusevski

Entra e fa subito vedere la differenza. Salta l'uomo, trova il fondo, e poi regala un'altra perla seminando il panico tra i difensori avversari, piazzandola con una naturalezza che appartiene ai grandi giocatori. A differenza di molti io penso che lui la differenza possa farla proprio partendo da lontano, dandogli la possibilità di non intasarsi nel traffico della trequarti avversaria, ma arrivando vicino all'area proprio da esterno destro, scambiando continuamente la posizione con Dybala - più bravo nel gestire il pallone in mezzo al traffico - che ha beneficiato molto del suo ingresso.

Flop

Arthur

Sale leggermente nel finale, dove cerca maggiormente la giocata a 2 proprio con il 10 argentino, e diventa più intraprendente. Tuttavia, per le qualità del giocatore, può e deve fare di più, soprattutto perché prima del vantaggio si è limitato al compitino, non trovando mai passaggi tra le linee, o non credendo abbastanza sulle proprie qualità. Come disse qualche settimana fa lo stesso Pirlo, Arthur è abituato a giocare molto sul corto, tipico del calcio spagnolo, ma per il modo di attaccare che ha questa Juve, che vuole sfruttare la potenza dei propri esterni, il brasiliano deve provare più il cambio gioco sugli esterni, in modo da permettere loro di puntare gli avversari nell'uno Vs uno.

Bernardeschi

Non mi piace infierire su un giocatore, anche perché questa è la classica prestazione del giocatore ex viola, che non è mai riuscito ad essere importante per questa squadra, dunque non sono stupito della sua gara. Avrebbe fatto bene anche al ragazzo cambiare aria, in quanto stare alla Juve resta deleterio per lui e per la squadra. Nullo in fase offensiva, totalmente privo di spunto, e addirittura poco concentrato nell'occasione del gol avversario, dove l'azione parte da un suo passaggio orizzontale.


💬 Commenti