Juventus-Young Boys: le pagelle

image

Le pagelle di Simone Lazzari

Szczesny s.v: da buon juventino ruba lo stipendio, mai impegnato
ASSENTEISTA

Barzagli 6: non ha più la brillantezza dei giorni migliori però anche con il bastone riesce a contenere i non attacchi degli svizzeri, comunque è da pensionare
LEGGE FORNERO

Bonucci 7: il basso livello degli avversari gli permette di mostrare le sue doti migliori. L'assist per Dybala è una meraviglia per gli occhi
LANCIARAZZI 

Benatia 6,5: non sbaglia un anticipo e si concede anche qualche sortita offensiva
A MALI ESTREMI, ESTREMI RI-MEHDI

Cuadrado 6: gli concedo la sufficienza solo per aver servito il pallone del 3-0 alla Joya. Nel resto della partita ciondola per la fascia apparendo sempre abbastanza confuso
IN BOTTA

Pjanic 6,5: dirige l'orchestra bianconera senza troppi sforzi e con qualità 
PEPPE VESSICCHIO

Matuidi 6: probabilmente è stata la partita meno brillante di Blaise da inizio stagione. Comunque se la cava con l'esperienza, deve tirare un po’ il fiato 
CARENZA DI OSSIGENO

Alex Sandro 6,5: si sono rivisti sprazzi del vero Sandro, a tratti. Piano piano sta ritornando il fenomeno di due anni fa
STO TORNANDO MERDE, 130 KM/H SI VOLAAA

Bernardeschi 6,5: che stia diventando un giocatore sublime è sempre più evidente. Contro lo YB però sbaglia quasi sempre l'ultimo passaggio vanificando le ottime iniziative personali
FA 30 MA NON 31

Dybala 8,5: oltre alla tripletta dà sempre la sensazione di poter essere pericoloso. Cuce il gioco tra centrocampo ed attacco e azzanna in area di rigore quando gli capita l'occasione. Unica nota dolente: si porta a casa il pallone della UCL senza chiedere il permesso alla UEFA
FORTE MA PREPOTENTE

Mandzukic s.v.: s.v. non sta per senza voto ma per senza voglia 
SUPPONENTE

Emre Can 6: entra quando ormai la partita è pesantemente indirizzata verso i binari bianconeri, fa il suo come sempre
SOLDATO

Khedira s.v.: s.v. in questo caso sta per senza vergogna. Si fa notare una sola volta quando sbaglia un gol a porta spalancata
CATARATTA

Kean 6: in dieci minuti fa capire ad Allegri che può contare anche su di lui. Ecco, magari con una capigliatura meno imbarazzante 
BELLO FIGO GU

Allegri 9: nove come le vittorie consecutive di questo inizio di stagione. Sta gestendo la squadra in modo quasi impeccabile e anche nella comunicazione pre e post partita sta lanciando messaggi ineccepibili al gruppo. È evidente il cambio di mentalità ed approccio da parte sua 
“NON USCIRE DA QUESTO CORPO” 


💬 Commenti