Juventus-Udinese Top&Flop

Ottima reazione dopo la prima sconfitta

Scritto da Andrea Palmisciano  | 

 

 

Top

 

Ronaldo

Sta piano piano tornando ai livelli che gli competono, frutto di una crescita fisica ma non solo, poiché la posizione in campo è quella che Sarri sta pian piano provando a cambiare, cercando di far agire il fenomeno lusitano sempre più per vie centrali, nei pressi dell'area di rigore avversaria. Paradossalmente, nonostante la Juve abbia utilizzato per la prima volta tre punte vere, è stata forse la partita in cui Ronaldo ha giocato più da prima punta, e questo è dovuto anche alla maggiore qualità che Higuain e Dybala, pur defilandosi, riescono a dare in zona rifinitura, a differenza degli altri provati in questo ruolo.

 

Higuain

"Avevo voglia di dimostrare a tutti, ma soprattutto a me stesso, che potevo ancora fare la differenza a questi livelli". Gonzalo è tornato alla Juventus in punta di piedi, allenandosi sin dal primo giorno con dei chiari obbiettivi e, rispetto al passato, stupisce per abnegazione e sacrificio, oltre che per le notevoli qualità in rifinitura che fanno sembrare facile un assist come quello del 2 a 0 per Cr7. Se il tridente, almeno contro squadre di medio e basso rango, è possibile, si deve anche al fatto che Higuain è una punta che ha nelle corde tanto il gol quanto l'assist.

 

Dybala

Ogni pallone che tocca è una goduria, un piacere vederlo giocare in ogni zona di campo con la qualità che lo ha sempre contraddistinto. Nonostante la posizione arretrata, soprattutto per aiutare Bentancur in costruzione, sfiora più volte il gol che avrebbe meritato. Sono però convinto che, alla lunga, questo modo di giocare gli porti via troppe energie e, soprattutto contro squadre dal più alto tasso tecnico, possa fare fatica ad arrivare in zona gol o assist.

 

Demiral

Altra grandissima prestazione per il giovane difensore turco. Colpisce soprattutto la velocità e la continuità nei 90 minuti, tutt'altro che scontata visto che fin qui giocato pochissimo. Per modo di giocare ricorda un po' Chiellini, e anche se ne ha di strada da fare, è un altro giocatore giovane in costante crescita che, se migliora un po' nelle letture e nell'irruenza che mette in certi interventi, può diventare un top.

 

Flop

 

Rabiot

Non una partita estremamente negativa ma, visto e considerato il dominio di squadra per tre quarti di partita,bisogna aspettarsi qualcosa in più da un giocatore con quelle qualità. Ha bisogno di continuità, infatti finisce le partite in crescendo, ma sembra ancora lontano dall'essere inserito nei meccanismi di squadra.

 

Danilo

Vale lo stesso discorso di Rabiot, poiché è difficile trovare Flop in una partita del genere, ma la sensazione che mi ha lasciato è la stessa. La Juventus gioca una partita contro un avversario che non pressa bene, non riparte, e non prova neanche a imbastire una manovra ragionata se non negli ultimi minuti sul risultato di 3 a 0. È dunque lecito aspettarsi qualcosa in più dal laterale brasiliano che, pur garantendo una più che buona uscita da dietro, deve a mio modo di vedere risultare maggiormente decisivo in zona assist o comunque crescere in termini di pericolosità offensiva, determinante per un terzino moderno, a maggior ragione se si gioca senza esterni d'attacco.

 


💬 Commenti