Juventus-Parma: Top&Flop

Bianconeri a +4

Scritto da Andrea Palmisciano  | 

 

Top

 

Danilo

Paradossale il fatto che, una delle sue migliori partite in bianconero, arrivi sulla corsia mancina. Entra sostituendo l'amico Alex Sandro e non si risparmia. Puntuale nelle sovrapposizioni, sia per vie esterne che per vie interne, in generale appare in buona condizione fisica. Sfiora il gol con un gran tiro da fuori che finisce sul palo dopo la deviazione del portiere.

 

de Ligt

Giganteggia. Oltre a dominare su ogni duello aereo, mostra maggior consapevolezza dei propri mezzi, anche perché giocare sul centrodestra gli dà una grossa mano; è più nel vivo del gioco, rischia passaggi più complicati. Si rende protagonista di un paio di interventi da predestinato in area di rigore, soprattutto quando la Juve va in sofferenza. In questo momento, dove Bonucci mostra i segni di un fisiologico calo psicofisico, è lui a comandare la difesa.

 

Ronaldo

CR7. 7 come le partite di fila dove ha trovato il gol. Oltre ad andare a segno, appare in una condizione fisica straripante. Infatti, il gol che sblocca la partita, arriva proprio da una sua iniziativa personale, dove gli avversari non riescono a contenerlo sul centrosinistra. Molto bella l'azione in verticale sull'asse Pjanic Dybala Cr7 che porta nuovamente la Juve in vantaggio, dove segna il più classico dei suoi gol in una situazione che, lo scorso anno, troppo spesso è mancata.

 

Flop

 

Ramsey

Ho sempre più dubbi sul fatto che, un giocatore con le sue caratteristiche, possa fare il trequartista, specie in serie a. Sicuramente il Parma è la squadra peggiore in tal senso, poiché penultima per possesso palla, sintomo di come sia molto propensa ad attendere, chiudere gli spazi centrali e ripartire. Il gallese non si rende pericoloso se non a fine primo tempo, dove manda a lato una grande occasione, sfiorando il palo. In generale, però, appare poco nel vivo del gioco, assente in rifinitura e con poco movimento senza palla.

 

Pjanic

Determinante nell'azione del gol, dove è molto bravo a premiare lo smarcamento di Dybala, ma poco altro. Sembra limitarsi al compitino, e nonostante io sia forse il suo più grande estimatore credo che un po' di sana competizione per il posto di regista gli farebbe bene, come avvenuto per Dybala e Higuain e per de Ligt e Demiral. In questo senso, il ritorno di Bentancur dalla squalifica, sarà interessante per capire se funzionale a una rotazione o verrà impiegato esclusivamente da mezz'ala destra. Per me sarebbe opportuno provare entrambe le soluzioni, nonostante io sia convinto che, la crescita della Juventus, passi soprattutto dalla crescita di Miralem.

 

Bonucci

Vale lo stesso discorso di Pjanic. Leo, dopo una girone quasi impeccabile, mostra i segni di un calo fisiologico. Lo si nota soprattutto nelle scelte, più che per errori difensivi. La gestione della palla negli ultimi minuti di partita è troppo confusionaria per un giocatore del suo livello, e non solo nella gara di ieri. Anche qui non ci sono molte alternative per farlo rifiatare, complice soprattutto l'infortunio di Demiral. Tuttavia, secondo me, sarà necessario recuperare mentalmente Rugani, in modo da poter gestire meglio le forze di un altro uomo indispensabile per il proseguimento della stagione bianconera.

 

Cuadrado

Spesso fuori posizione,concede troppo spazio alle ripartenze del Parma. Inoltre, non si propone con la continuità dei mesi scorsi, neanche quando Dybala si allarga, situazione che dovrebbe favorire una sovrapposizione esterna. Non incide.

 

 


💬 Commenti