Udinese-Juventus: Top&Flop

Rispetto a Firenze cambia solo il risultato

Scritto da Andrea Palmisciano  | 

Top

Ronaldo

La prestazione è simile alle precedenti, se non peggiore. Sbaglia molto tecnicamente, perde tanti se non tutti i contrasti con i difensori avversari, ma la vittoria – complice gli errori di De Paul e Scuffet – è tutta sua. Calcia lui la punizione che porta al rigore, poi trasformato, ed è bravo ad attaccare il secondo palo sul cross di Rabiot.

Alex Sandro

La squadra gioca molto più a sinistra, complice anche il fatto che l’Udinese faccia densità dalla parte opposta. Rispetto ai suoi standard spinge con costanza e va via al diretto avversario in più occasioni (3 dribbling riusciti su 3).

Flop

Il resto della squadra non si avvicina alla sufficienza, dall’allenatore ai giocatori la confusione regna sovrana. Nessuno pare saper cosa fare, sia con che senza palla, ed è difficile analizzare le prestazioni dei singoli in queste circostanze. Bernardeschi non sembra reggersi in piedi, McKennie è in parabola discendente, rispetto ad inizio stagione la regressione è notevole. Bonucci, che dovrebbe essere il regista difensivo, sbaglia un’infinità di palloni in uscita, dando il via a parecchi contropiedi degli avversari. Resto convinto che il centrocampo sia di un livello davvero basso – da anni – a prescindere dalle rotazioni, dai titolari alle seconde linee, nessuno riesce a garantire un livello medio alto con continuità, mettendo anche in difficoltà le punte, chiamate ad un lavoro molto dispendioso per crearsi autonomamente le occasioni.

 


💬 Commenti