Juventus-Genoa: Top&Flop

Continua la corsa al secondo posto

Scritto da Andrea Palmisciano  | 

Top

Cuadrado

45 minuti perfetti del colombiano, che sfodera l'ennesima grande prestazione svolgendo al meglio la doppia fase, lavorando di catena, e fornendo l'ennesimo assist della sua stagione, il quattordicesimo (7 in campionato, 6 in Champions League e 1 in Supercoppa). Continua ad essere una fonte di gioco preziosa per la squadra, e quando esce la differenza si vede, non tanto per la minore pericolosità offensiva, quanto per la sua capacità di portare palla in conduzione eludendo il pressing avversario.

Danilo

Forse il migliore in campo, il terzino ex City si rende protagonista dell'ennesima grande prova, interpretando al meglio le situazioni della partita, offrendo sovrapposizioni interessanti e giocando la palla con la solita tranquillità (102 tocchi, 93% di precisione nei passaggi). Il suo assist arriva in un momento delicato della gara, mettendo il sigillo a una partita che si stava complicando, dove è bravo a pescare Mckennie alle spalle della difesa avversaria che era salita male.

Kulusevski

La partita che gli serviva dopo le critiche e le prestazioni sottotono. Il tiro in porta preciso lo ha sempre mostrato, anche se spesso non accompagnato dalle prestazioni, per cui andrebbe sfruttata maggiormente questa sua caratteristica, e deve crederci in primis lui, visto che spesso durante la stagione si è trovato sul punto di tirare e ha preferito cercare improbabili assist. Lavora bene in combinazione con Cuadrado, e speriamo che questo gioco di catena possa continuare ed essere migliorato.

McKennie

È uno dei pochi centrocampisti - se non l'unico - con la predisposizione al tiro in porta, lo si è visto sin da subito, e lo conferma nella partita contro il Genoa. Ha questa caratteristica e andrebbe sfruttata maggiormente, soprattutto quando davanti gioca Dybala che tende a svuotare l'area di rigore. Fa un gol in un momento chiave dell'incontro, chiudendo la partita.

Flop

de Ligt & Chiellini

L'olandese nella prima parte della gara è veramente dominante, aggredisce alto e domina ogni duello individuale, ma cala vistosamente nella ripresa, complice anche l'atteggiamento della squadra, e forse è anche colpevole sul gol di Scamacca - non sono riuscito a trovare il replay se non quando De Ligt era già a terra - ma in generale sembra andare in confusione nella ripresa, perdendo la sicurezza che aveva mostrato per 45 minuti. Chiellini non commette particolari sbavature nel primo tempo, ma mi sembra arrancare parecchio su determinati duelli contro gli attaccanti, e nella ripresa si fa saltare con troppa facilità, non dando la solita sicurezza in area di rigore.

Ronaldo

Parte bene, saltando avversari come birilli sulla fascia sinistra, sintomo di una buona condizione fisica, ma anche lui cala nella ripresa e non riesce a rendersi pericoloso. Sbaglia un gol facile, e non aiuta la squadra come invece aveva fatto contro il Napoli.

Alex Sandro

Entra lui e la differenza si vede, ma in negativo. L'ombra di se stesso, il terzino brasiliano non riesce più a incidere come dovrebbe, e la sua entrata fa perdere una fonte di gioco alla squadra. Non si rende pericoloso davanti, ma è anche confusionario nella gestione del pallone e nelle uscite da dietro.

 


💬 Commenti